Mobili antichi, affettatrici Berkel, lampadari Murano, modernariato vintage e design anni 50/60/70

 

mobili e complementi di arredamento antichiargento anticoceramicaaffettatrici vetricollezionismo

 Mobili  Argento  Ceramica  Lampadari   Design    Berkel   Vetri   Luce  Collezionando

 

 

Home

Mobili Antichi 

Argenti

Ceramica

Vetri

Lampade Vintage

Lampadari Murano

Affettatrici Berkel  

Modernariato

Libri Arte  

Collezionando

 

 

Feedback

Tips & Tricks

Argento Fisico

Rassegna stampa

Newsletter

Pagamenti  

Spedizioni  

Ordini

Contatti

       

Berkel Aufschnittmaschine

...........................................

 

 

Telefono antico: Antonio Meucci l'inventore

( Firenze 1808 – Clifton U.S.A. 1889 )

Antonio Meucci inizio la sua carriera d’inventore presso il teatro della Pergola di Firenze dove lavorò come scenografo di scena inventando sistemi  più automatizzati per i cambi di scenografie e soprattutto il primo ?telefono acustico”per comunicare con il palco.

Poco tempo dopo venne allontanato da Firenze per i suoi pensieri contrastanti con il governo e le linee dell’epoca, partì con la moglie alla volta di Cuba.

A Cuba trovò impiego questa volta come direttore del teatro dell’Havana e stringendo amicizia con il governatore dell’isola iniziò a lavorare anche con i militari ottenendo per mezzo di bagni galvanici le prime cromature delle armi, inoltre lavorava,studiano l’elettricità, effettuando le prime cure di elettroterapia oltre a perfezionare lo studio del telefono dove nel 1849 riuscì a trasmettere la voce, per la prima volta, per via elettrica.

Questa amicizia con il governatore ed il fatto che stesse lavorando per i militari creò contrasti e inimicizie soprattutto nella concorrenza la quale per allontanarlo da Cuba incendiò il teatro presso il quale lavorava.

Antonio Meucci fu costretto a lasciare Cuba alla volta di New York dove brevettò le prime candele alla paraffina facendone una piccola fabbrica nella quale lavorò, per breve periodo, e per amicizia, dato che le cose non andavano bene, anche lo stesso Garibaldi. Continua