Mobili antichi, affettatrici Berkel, lampadari Murano, modernariato vintage e design anni 50/60/70

 

mobili e complementi di arredamento antichiargento anticoceramicaaffettatrici vetricollezionismo

 Mobili  Argento  Ceramica  Lampadari   Design    Berkel   Vetri   Luce  Collezionando

 

 

Home

Mobili Antichi 

Argenti

Ceramica

Vetri

Lampade Vintage

Lampadari Murano

Affettatrici Berkel  

Modernariato

Libri Arte  

Collezionando

 

 

Feedback

Tips & Tricks

Argento Fisico

Rassegna stampa

Newsletter

Pagamenti  

Spedizioni  

Ordini

Contatti

       

Berkel Aufschnittmaschine

...........................................

 

 

Guido Andlovitz

Nel 1856 sulle rive del Lago Maggiore sponda lombarda la città di Laveno vide l’inizio di un attività industriale che la rese famosa in tutto il mondo: la lavorazione della ceramica.

Dalla metà del XIX sino agli inizi del XX secolo la produzione si limitò ad oggetti consueti e di utilizzo quotidiano, prediligendo più la funzionalità che l’estetica sino a quando, negli anni 20 in pieno periodo di rinascita modernista, l' Art-Decò la S.C .I. Società Ceramica Italiana Laveno diede vita ad un eccellente rinnovamento  artistico affidano la direzione a Guido Anlovitz. Come nel 1923 la Richard Ginori chiamò a collaborare Giò Ponti la S.C .I. Società Ceramica Italiana di Laveno affidò la direzione artistica all’architetto designer Guido Andlovitz.  

Oltre a Guido Andlovitz alla Società Ceramica Italiana, alla Verbano o alla Lavenia (sezione artistica delle Ceramiche di Laveno) lavorarono artisti e designer di fama internazionale come Antonia Campi, Piero Portalupi ed Angelo Biancini. Alcune creazioni di Andlovitz, Campi, Portalupi e Biancini sono tuttora visibili nel Museo Internazionale design ceramico Civica Raccolta di Terraglia Palazzo Perabò di Cerro di Laveno sul Lago Maggiore (VA)

Ceramiche italiane - Ceramiche estere